Comitato storico Trincee

In occasione di èStoria 2015 – Giovani, per celebrare il centesimo anniversario della Grande Guerra e dopo l’esperienza dell’anno precedente sfociata nel convegno internazionale La Grande Guerra: le origini e il mito, èStoria si è giovata ancora una volta di un comitato storico formato da dieci esperti di fama internazionale scelti per offrire una prospettiva globale sul significato del centenario.
Questi i membri del Comitato:

 

Presidente: Paolo MIELI

Presidente di RCS Libri SpA. Tra le sue pubblicazioni, Le storie, la storia. Dall’Atene di Alcibiade al Giubileo del 2000 (2004), La goccia cinese. Diario di un anno fra storia e presente (2002), Storia e Politica. Risorgimento fascismo e comunismo (2011) e I conti con la storia (2013), tutti usciti con Rizzoli.

 

Mustafa AKSAKAL

Professore associato di storia alla Georgetown University. Fra le sue pubblicazioni, The Ottoman Road to War in 1914 (Cambridge University Press, 2011), “Holy War Made in Germany? Ottoman Origins of the 1914 Jihad” in “War in History”, e “The Ottoman Empire” in The Cambridge History of the First World War (2014).

 

 

Mile BJELAJAC

Direttore della ricerca presso l’Istituto di storia contemporanea di Belgrado. Il suo lavoro si è concentrato sulla storia della Jugoslavia e dei Balcani nel Novecento. È autore di Jugoslovensko iskustvo sa multietničkom armijom 1918-1991 (L’esperienza jugoslava con l’esercito multietnico, Belgrado 1999).

 

Gerhard HIRSCHFELD

Professore di storia all’Università di Stoccarda. È autore, con Gerd Krumheich e Irina Renz, della Brill’s Encyclopedia of the First World War, e di numerosi studi sul primo conflitto mondiale, dei quali il più recente è Deutschland im Ersten Weltkrieg (Fischer, 2013).

 

 

Virgilio ILARI

Presidente della Società Italiana di Storia Militare dal 2004 e autore di una trentina di volumi e un centinaio di monografie. Tra i lavori più recenti, Gli Scrittori militari italiani dal 1285 al 1799 e Markiz Paulucci 1779-1849.

 

 

 

 

Nicolas OFFENSTADT

Maître de conférences presso l’Université de Paris I – Panthéon-Sorbonne. Le sue ricerche si concentrano sulla Grande Guerra e la memoria del conflitto, e sulla Guerra dei cent’anni. Fra le numerose pubblicazioni, con André Loez ha scritto La Grande Guerre. Carnet du centenaire (Albin Michel, 2013).

 

 

 

Erwin A. SCHMIDL

Capo del Dipartimento di Storia Contemporanea dell’Istituto per la Strategia e la Politica di Sicurezza dell’Accademia per la Difesa Nazionale, insegna anche presso l’Università di Innsbruck. Ha pubblicato svariati studi sull’esercito austro-ungarico nel periodo della Prima guerra mondiale.

 

 

Hew STRACHAN

Professore di Storia della Guerra all’Università di Oxford e membro dell’All Souls College, collabora anche con l’Imperial War Museum ed è consulente strategico del Chief of the Defence Staff britannico. Fra i suoi lavori sulla Grande Guerra, La Prima Guerra Mondiale. Una storia illustrata (Mondadori, 2009).

 

 

Petra SVOLJŠAK

Vicepresidente del Comitato nazionale per le commemorazioni del centenario della Prima guerra mondiale, presiede l’Istituto storico Milko Kos ZRC dell’Accademia slovena di scienze e belle arti e insegna all’Università di Nova Gorica. È autrice di Soča, sveta reka. Italijanska zasedba slovenskega ozemlja 1915 – 1917 (2003).

 

 

Graydon A. TUNSTALL

Professore di storia presso l’università di South Florida, si occupa di storia militare. È autore di Planning for War Against Russia and Serbia (East European Monographs, 1993) e di Blood on the snow: the Carpathian Winter War of 1915 (University Press of Kansas, 2012). Di prossima uscita un libro sulle conseguenze della Grande Guerra.