Venerdì 4 Dicembre

1) Oplita spartano e oplita ateniese: il nuovo libro di Murray Dahm, edito in gennaio per i tipi della Osprey, analizza le differenze strategiche e di equipaggiamento dei due schieramenti opposti durante la guerra del Peloponneso, con particolare attenzione alle battaglie più importanti. Un’ottima occasione per approfondire uno snodo cruciale della storia antica.

https://ospreypublishing.com/store/military-history/upcoming-books/preorder-next-month/athenian-hoplite-vs-spartan-hoplite

2) La decolonizzazione dei musei: Dan Hicks, curatore del Pitts River Museum e autore di “The Brutish Museum”, non risparmia critiche alla funzione sociale del museo, che accusa di essere parte integrale dell’azione imperialista del fu Impero Britannico. Il riferimento è alla ricchissima collezione di bronzi del Benin, esposti in parte al Pitts River ed in parte al British Museum, ottenuti come bottino di guerra nel 1897, della quale eminenti studiosi (africani ed europei) hanno iniziato a chiedere la restituzione.

Fonte: https://edition.cnn.com/style/article/brutish-museums-benin-bronzes/index.html 

3) Lo sciopero più grande della storia: in India 250 milioni di contadini hanno iniziato uno sciopero che protesta una legge che intende liberalizzare l’attività agricola, che in India occupa circa 650 milioni di persone. A Delhi è già stata constatata la penuria di vegetali e carburante.

Fonte:  https://news.cgtn.com/news/2020-12-04/Indian-farmers-protests-Talks-continue-gov-t-to-makes-concessions-VWA3s5TDwc/index.html

4) Il nuovo accordo iraniano: Javad Zarif, ministro degli esteri della Repubblica Islamica dell’Iran, sostiene che l’Iran è disponibile al restauro dell’accordo nel caso in cui le sanzioni economiche siano tolte; aggiunge che l’Iran non sarà disponibile ad una revisione del trattato e che vorrà assicurazioni sulla durata dell’intesa.

Fonte: https://www.theguardian.com/world/2020/dec/03/iran-comply-nuclear-deal-biden-lifts-all-sanctions

5) L’Opec e la Russia trovano un accordo sulla produzione di petrolio: da Gennaio l’estrazione del greggio sarà leggermente aumentata. Quest’accordo, secondo indiscrezioni raggiunto a fatica, ripristina l’intesa fra i paesi petroliferi, che a causa della pandemia, da Marzo 2020 si erano combattuti con tramite il prezzo del petrolio.

Fonte: https://www.lemonde.fr/economie/article/2020/12/03/petrole-l-opep-et-la-russie-signent-un-accord-fragile_6062091_3234.html